FLORE 3.0

Prodotti di progetto

 

Brochure

Sito web

Partner

  • Regione Liguria, Italia
  • Centro di Sperimentazione ed Assistenza Agricola (CeRSAA), Italia
  • Istituto Regionale per la Floricoltura (IRF), Italia
  • Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia agraria – Unità di ricerca per la floricoltura e specie ornamentali (CREA – FSO), Italia
  • Università degli Studi di Sassari, Dipartimento di Economia e Sistemi Arborei Sezione Agroecosistemi Arborei (UNISS), Italia
  • Hyères Hortipole, Francia
  • SICA – Marché aux Fleurs d’Hyères, Francia
  • Syndicat du Centre Régional d’Application et de démonstration horticole, Francia

 

Ente finanziatore

Unione Europea.

Il progetto è finanziato all’85% dal Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020 (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale – FESR).

La restante quota per la Francia è rappresentata da autofinanziamento, mentre per l’Italia da CPN, come da delibera CIPE n° 10 del 28/01/2015.

Budget totale del progetto: € 854.496,00

Obiettivi

Il progetto mira a rafforzare la capacità imprenditoriale delle imprese florovivaiste dello spazio di cooperazione Italia – Francia in modo particolare per ciò che concerne le attività di internazionalizzazione, per contrastare un trend negativo nelle quote di mercato coperte. Questo obiettivo generale sarà conseguito tramite la messa a sistema di una serie di servizi a valore aggiunto, in tema di innovazione di prodotto e di processo, definizione di strategie di mercato e analisi economica riferita all’attività produttiva.

Il progetto si propone i seguenti obiettivi specifici relativi alla filiera florovivaistica:

  • migliorare la capacità imprenditoriale irrobustendo la rete di servizi rivolti alle imprese agricole oppure creandone di nuovi e facilitando l’accesso alle innovazioni ai singoli produttori dell’area transfrontaliera;
  • supportare le imprese agricole nell’individuazione di nuove strategie di mercato;
  • accompagnare le imprese agricole in un percorso di rinnovata gestione aziendale.

 

 Materiali e metodi

Il progetto prevede le seguenti azioni:

  1. Gestione del progetto
  2. Strutturazione di una governance transfrontaliera per il coordinamento dei servizi innovativi alle imprese: costituzione di un tavolo di filiera interregionale di governance, aperto ai partner di progetto e ai rappresentanti del sistema associativo francese ed italiano, agli enti pubblici territoriali e agli altri stakeholders operativi nei territori di progetto e dotati di specifiche competenze in questo settore per la definizione di una strategia transfrontaliera volta a rafforzare la competitività delle imprese del comparto florovivaistico.
  3. Innovazione di prodotto e di processo e messa in opera di progetti pilota: con l’obiettivo di sviluppare, ottimizzare e validare strategie, processi e prodotti innovativi a supporto della filiera florovivaistica. In particolare, saranno sviluppate azioni pilota volte a: (1) dimostrare la sostenibilità di nuovi prototipi di serra per una produzione in ambiente mediterraneo; (2) mettere a punto sistemi di coltivazione innovativi e sostenibili nell’ambiente mediterraneo e (3) selezionare, propagare e valorizzare colture adatte al clima mediterraneo con il fine ultimo di favorire l’innovazione di prodotto nella filiera.
  4. Azioni commerciali e di marketing coordinate: avranno l’obiettivo di rafforzare la presenza e la penetrazione dell’offerta florovivaistica mediterranea sui mercati, con particolare riferimento ad alcuni paesi dell’Europa Centrale e Settentrionale.
  5. Realizzazione di strumenti per supportare le aziende nelle scelte imprenditoriali: Sistema informatizzato per la raccolta/consultazione di documentazione tecnico/ economica destinata alle aziende floro-vivaistiche di aiuto alla gestione aziendale e orientamento sul mercato.

 

Risultati attesi

  • Messa a punto di linee guida relative a buone pratiche amministrative e gestionali applicabili in aziende florovivaistiche dell’area transfrontaliera;
  • Realizzazione di due prototipi di serra innovativa;
  • Saggio di modelli di riscaldamento/raffreddamento per una produzione sostenibile e di qualità delle coltivazioni (tappetini riscaldanti/tubi con acqua calda sui bancali; climatizzazione con pompa di calore e sonde geotermiche; riscaldamento del suolo);
  • Saggio di metodi di disinfezione sostenibili basati su solarizzazione e impiego di formulati naturali o a base di microorganismi che minimizzino l’impatto relativo alla difesa e garantiscano la difesa delle colture da patogeni tellurici;
  • Saggio di sistemi di coltivazione fuori-suolo e di sistemi di riciclo e disinfezione della soluzione nutritiva tramite filtrazione e valutazione delle performance agronomiche di colture utilizzate come modello;
  • Saggio di sistemi di illuminazione LED per un miglioramento quali-quantitativo della produzione florovivaistica;
  • Verifica dell’impiego di vasi biodegradabili in coltivazioni pilota;
  • Messa a punto di azioni pilota relative a strategie di gestione sostenibile (agronomica e fitosanitaria) delle colture oggetto di indagine;
  • Verifica delle performance produttive di genotipi/varietà vegetali adatti al clima mediterraneo;
  • Messa in opera di sistemi di vendita on-line delle specie floricole oggetto di indagine con la realizzazione di software di e-commerce dedicati;
  • Realizzazione di un catalogo plurilingue delle principali specie floricole mediterranee.