MARE DI AGRUMI

Prodotti di progetto

Video Puntata Geo Rai 3 del 19/04/2017

Partner

  • Comune di Savona, Italia
  • Comune di Siniscola (NU), Italia
  • Provincia di Livorno/Comune di Capoliveri, Italia
  • Entro di Sperimentazione e Assistenza Agricola (CERSAA), Italia
  • Chambre de Commerce et d’Industrie territoriale de Bastia e de la Haute Corse, Francia
  • UMR AGAP Inra-Cirad, Francia
  • Università di Pisa, Italia

 

Ente finanziatore

INTERREG Marittimo – Unione Europea

 

Obiettivi

MARE DI AGRUMI è un progetto che mira ad aumentare la competitività delle micro, piccole e medie imprese (PMI) dell’area transfrontaliera attive nei settori agricolo, agroalimentare e del turismo “green” al fine di valorizzare gli agrumi, veri prodotti di qualità e multifunzionali.

Il progetto si propone i seguenti obiettivi specifici:

  • Migliorare la competitività, l’efficienza della filiera produttiva, l’innovazione e la crescita sul mercato delle PMI operanti nel settore agrumicolo;
  • Qualificare e diversificare il turismo dell’area transfrontaliera attraverso la creazione di un’offerta integrata collegata all’agrumicoltura e alla sua valorizzazione;
  • Aumentare la conoscenza di questo settore, la partecipazione attiva e il suo potenziamento attraverso l’attuazione di azioni pilota di promozione.

 

 Materiali e metodi

Il progetto si svilupperà attraverso le seguenti attività:

  1. Gestione del progetto: oltre alla gestione vera e propria del progetto, si darà avvio allo sviluppo di un marchio eco-turistico “Mare di Agrumi”, a cui seguiranno attività specifiche per la sua promozione;
  2. Supporto e sviluppo delle imprese attraverso mezzi biotecnologici e commerciali la valorizzazione di diverse specie agrumicole tipiche delle regioni coinvolte nel progetto passerà attraverso attività di tipo scientifico per il supporto tecnologico alle imprese e al trasferimento dei risultati della ricerca per favorire la realizzazione di politiche di marketing comuni;
  3. Indagine preliminare sullo stato dell’arte del comparto agrumicolo nelle aree interessate dal progetto attraverso il censimento dei prodotti esistenti e dei loro derivati/trasformati unitamente all’analisi e alla loro caratterizzazione attraverso metodi di biologia molecolare;
  4. Supporto tecnologico alle imprese attraverso lo sviluppo di biotecnologie ad hoc: sviluppo di biotecnologie verdi volte a: 1. conservazione e protezione del germoplasma agrumicolo dei territori nei confronti di malattie emergenti, 2. realizzazione di studi e prototipi per la nascita di nuovi prodotti e 3. riutilizzo dei sottoprodotti della produzione/lavorazione degli agrumi al fine di valorizzare le materie prime non utilizzate;
  5. Messa in rete delle PMI e scambio di buone pratiche: la messa in rete delle imprese del comparto agrumicolo sarà promossa attraverso l’organizzazione di incontri B2B (business to business) coadiuvati dalle Amministrazioni Locali e dalle Camere di Commercio e con il supporto dei partner scientifici;
  6. Realizzazione di un catalogo degli agrumi transfrontaliero: messa a punto di un catalogo complessivo funzionale alla promozione e commercializzazione degli agrumi dell’area transfrontaliera con la descrizione delle diverse varietà, dei prodotti derivati, compresi quelli nuovi individuati durante il progetto e le loro preparazioni;
  7. Promozione di scambi tra imprese agrumicole e GDO: realizzazione di incontri B2B tra imprese ed operatori della grande distribuzione alimentare per la presentazione del catalogo transfrontaliero degli agrumi e l’inserimento dei prodotti sul mercato dell’area transfrontaliera;
  8. Realizzazione di “living lab”: denominati “Il giardino degli agrumi”, saranno realizzati all’interno dell’area transfrontaliera.

 

Risultati attesi

  • Messa a punto di “prototipi” agroalimentari e cosmetici a supporto delle micro imprese e delle PMI attive nel settore della produzione e trasformazione degli agrumi;
  • Messa a punto di buone pratiche per lo sviluppo del settore agrumicolo transfrontaliero;
  • Realizzazione di un catalogo transfrontaliero di prodotti a base di agrumi;
  • Realizzazione del marchio turistico transfrontaliero “Mare di Agrumi”.